Eccoci con la seconda lezione di Tutorial di fashion design.
Oggi impareremo come si disegna un figurino di moda femminile.

PARTIAMO CON UN PO’ DI STORIA…
Alla
fine del ‘500, nasce a Venezia l’idea di disegnare gli abiti prima di cucirli.
I primi figurini erano accompagnati da brevi descrizioni che illustravano l’abito.
Così iniziano a nascere le prime riviste e i primi libri illustrati (come Le Mercure Galant, pubblicata a Parigi nel 1672).
Molti pensano che il fashion design sia nato nel diciannovesimo secolo con C.F.Worth, primo designer ad aver la sua etichetta all’interno degli abiti da lui creati.
Oggi il figurino di moda è uno strumento essenziale per realizzare una collezione di moda.
Disegnare abiti è diventata una professione che richiede studi specializzati.
In Italia, e nel mondo, esistono numerose università e scuole di moda con corsi ideati per preparare una figura professionale capace di gestire l’intero iter di una collezione (linee, colori, tessuti…).

COME SI DISEGNA UN FIGURINO DI MODA FEMMINILE?
Come ricorderete nel 1° articolo tutorial, abbiamo studiato le proporzioni del corpo umano (in particolare quello femminile) la cui altezza totale è otto volte quella del corpo.
Infatti, abbiamo disegnato le prime basi utilizzando 8 moduli di 3cm d’altezza l’uno.
Un figurino di moda femminile ha un’altezza che varia dai 27cm in su. 
Quindi utilizziamo almeno 9 moduli! Infatti, i piedi vanno ad occupare un singolo modulo.
Ecco un esempio:

figurino moda femminile

Come potete vedere nel primo caso i piedi occupano circa 1/2 modulo, mentre nel secondo caso ne occupano uno intero.
Dopo questa premessa passiamo a spiegare e mostrare come disegnare due figurini di moda dalle pose basiche.
Il figurino di moda ha regole ben precise:
– dalla testa al pube (ovvero i primi quattro moduli) le misure restano invariate dalle proporzioni iniziali;
– le gambe si snelliscono e allungano;
– i piedi occupano un modulo intero.

Le pose prese in considerazione in questa lezione sono state scelte volutamente semplici affinché siano facilmente realizzabili passo per passo. La seconda posa è chiamata “da sfilata” ed è una delle più utilizzate per disegnare. Eccole qui.

SPIEGAZIONE PASSO PER PASSO DI COME DISEGNARE POSE BASICHE DI UN FIGURINO DI MODA

QUALI SONO I PASSI DA SEGUIRE PER REALIZZARE IL VOSTRO PRIMO FIGURINO?
Considerando le regole per mantenere le proporzioni del corpo umano di cui vi ho scritto in precedenza, ecco semplici mosse che un principiante deve utilizzare per le sue prime pose:

  1. tracciare una riga verticale centrale alta 27 cm (o poco più);
  2. dividere tale riga in 9 moduli uguali di 3 cm l’uno.

Se preferite potete utilizzare il metodo (a tre assi verticali) spiegato nell’articolo precedente, basta aggiungere un modulo. Io vi consiglio di utilizzare un solo asse, in modo tale da imparare bene a mantenere la simmetria del corpo umano rispetto un asse centrale ipotetico.
Vi posto e vi spiego le due pose base da me realizzate.

POSA 1

Per la POSA 1 ho seguito i seguenti passaggi:
1) tracciato l’asse verticale passante per il pube;
2) diviso l’asse in vari moduli (che non saranno qui uguali tra loro perché è una foto, ma lo saranno nel disegno) tracciando linee orizzontali passanti per i seguenti punti:

  • una all’inizio della testa
  • una alla fine del mento
  • una ad altezza seno (passante per i capezzoli, per intenderci)
  • una ad altezza vita
  • una al pube
  • una a metà coscia
  • una al ginocchio
  • una al polpaccio
  • una alla caviglia
  • una a fine del piede

3) poi sono passato a costruire i miei assi per disegnare il mio figurino, utilizzando le regole spiegate sopra.

Il risultato che ho ottenuto non è proprio fedele all’originale, in particolare perché l’inclinazione di spalle e gamba nel mio disegno è meno accentuata.

POSA 2

Anche per la seconda posa ho utilizzato lo stesso procedimento. Però, considerata la posa, ho tracciato due linee ulteriori (quelle in rosso) per evidenziare l’inclinazione di spalle e vita, in modo da facilitare il disegno del figurino.

Ora non vi resta che provare anche voi. Disegnate, disegnate, disegnate.
Se volete mandarmi il risultato che avrete ottenuto, per un parere o qualche consiglio, potete farlo attraverso un messaggio in pagina facebook o sul gruppo “Fashion design con Dome“.
Non vi resta che mettervi a lavoro.
Alla prossima lezione,

Condividi su: