Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Instagram

Frog Tuscany: giovane brand di successo

Frog Tuscany: giovane brand di successo

Oggi sono qui per parlarvi di due giovanissimi imprenditori.
Lorenzo e Matteo sono cugini e fondatori di Frog Tuscany: giovane brand di successo-
Ho deciso di intervistarli per voi, perché sono rimasto colpito dalla loro storia, una storia all’insegna dell’innovazione e del made in italy.
Sebbene spesso i giovani siano poco considerati, l’impegno e la dedizione dei due ragazzi meritano di essere raccontate perché possano essere di ispirazione agli altri.

Ho conosciuto Frog Tuscany grazie ad un’amica e subito sono andato a dare un’occhiata al sito del brand.
I due cugini hanno deciso di partire dal capo più semplice di tutti, la t-shirt, e renderlo unico e originale.

Frog Tuscany: giovane brand di successo
Logo di Frog Tuscany

Lorenzo e Matteo da outsider del fashion a imprenditori: si raccontano a Dreaming of the catwalks

D: Ciao ragazzi, grazie per aver deciso di prendere parte a questa intervista. Potreste presentarvi e descrivere voi stessi con tre parole?

Lorenzo: «Sono Lorenzo Zelari, 16 anni. Ho una passione sfrenata per l’innovazione in ogni suo aspetto. Amo mettermi in gioco e sono sempre alla ricerca di nuove sfide. La curiosità è il carburante della mia vita.»
Matteo: «Matteo Zelari, 18 anni. Ultimo anno di liceo, prossimo studente di Economia all’università. In 3 aggettivi mi definisco ”ambizioso, curioso, irrequieto”.  Amo occuparmi di progetti che stimolino la mia curiosità: dalla gestione d’impresa all’impegno sociale.»

D: Come è nata l’idea del vostro marchio? E come si è sviluppato poi il progetto?

È iniziato tutto nell’Agosto del 2016. Da tempo il nostro sogno era quello di creare un progetto nostro, di cui occuparci.
Abbiamo pensato alla t-shirt in quanto lo ritenevamo uno dei pochi mercati accessibili a due ragazzi giovani.
Non avendo conoscenze nel settore, per sviluppare il nostro progetto ci siamo avvalsi di un esperto nel settore: un amico che opera nel mercato della moda e collabora con importanti brand da più di 40 anni.
Per circa due mesi siamo andati nella sua fabbrica e ci ha spiegato minuziosamente cosa si nascondeva dietro la realizzazione di una t-shirt.
Abbiamo così capito l’importanza della qualità e della tradizione artigianale italiana che ricopre oggi un valore essenziale per il nostro brand.
Da qui siamo partiti e abbiamo realizzato la nostra prima t-shirt bianca con la grafica di una rana incastonata in una corona.
E da questa t-shirt comincia la nostra storia.

D: Qual è la mission di Frog Tuscany?

Fin da subito il nostro obiettivo è stato quello di valorizzare i rapporti professionali creando un network di relazioni che ci permettesse di apportare benefici al brand. Sin dagli albori abbiamo instaurato collaborazioni e partnership consone con le nostre esigenze ed è questa la nostra mission: le relazioni come mezzo per riuscire a realizzare e a comunicare il prodotto nelle migliori modalità possibili. Ciò viene rimarcato dallo slogan, che è in realtà il nostro stile di vita: GET MORE, letteralmente “ottieni di più”. È il modo in cui ci approcciamo alla nostra attività, non accontentandoci mai, puntando sempre più in alto.

D: E’ stato difficile iniziare ad affermarsi nel panorama fashion dove la concorrenza è spietata?

Mentiremmo se dicessimo che è stato facile. Ci siamo inseriti in un mercato innanzitutto enorme e che non conoscevamo assolutamente.
Crediamo che esserci posti come degli “outsider” della moda ci abbia aiutato molto: essere giovani ragazzi, estranei dal mondo “fashion”, ideatori di un progetto innovativo, ci abbia portato a ricevere un’attenzione mediatica tale da rendere l’”affermazione” una questione di tempo.
Non abbiamo la presunzione di ritenerci “arrivati”, ma non nascondiamo che essere definiti uno dei brand più emergenti della nostra regione, la Toscana, ci fa un certo effetto.

D: Il vostro è un brand creato dai Millenials e che ruota intorno ad essi. Quanto è importante per voi collaborare, anche se in piccolo, con i giovani?

Collaborare con i giovani è molto stimolante. Spesso si tende a svalutare la nostra generazione, ritenendola incapace di produrre idee e progetti. Noi, in questo anno abbiamo conosciuto e collaborato con molti Millennials che, come noi, sono animati da una gran voglia di fare e di smentire questo falso mito.

Frog Tuscany: giovane brand di successo

Frog Tuscany: giovane brand di successo
T-shirt Frog Tuscany

D: Lo scorso 24 novembre avete tenuto una conferenza durante il progetto “Oltre il fashion”. Cosa provano due giovani imprenditori nel raccontare la propria esperienza ai propri coetanei?

Essere stati scelti da un’istituzione come il MDT per intervenire di fronte ad oltre un centinaio di coetanei è estremamente gratificante, specie se si pensa al gran numero di brand presenti in Toscana.
Spesso si tende ad identificare il “successo” come qualcosa di personale; noi, siamo convinti che risieda anche in ciò che si ispira nella vita degli altri.
Ci piacerebbe che la nostra storia stimolasse i giovani a mettersi in gioco, inseguendo con responsabilità le proprie passioni e i propri sogni.

«L’ambizione non è sufficiente se non è supportata da un effettivo impegno»

D: Quali sono secondo voi i segreti per diventare imprenditori di successo?

L’imprenditore di successo è un connubio di ambizione e applicazione. Senza l’una non esiste l’altra. Occorre una marcata ambizione per potersi applicare con passione alla propria attività.
Allo stesso modo, l’ambizione non è sufficiente se non è supportata da un effettivo impegno.
Tra qualche anno speriamo di esserlo diventati e di poterti dare una risposta più compiuta.

D: Data la vostra età, immagino alterniate scuola e lavoro. Se sì, è difficile dividersi tra questi?

Chiunque porti avanti un qualsiasi progetto extra-scolastico deve fare i conti con delle difficoltà di tipo organizzativo. Non è facile talvolta essere studenti e giovani imprenditori perché da un lato la scuola ha delle scadenze bene precise, dall’altro la nostra professione richiede una dedizione quotidiana a causa della molteplicità di impegni. Fortunatamente le nostre scuole conoscono il nostro progetto e ci incoraggiano a perseguirlo.

D: Potete parlarci dei vostri progetti futuri, relativi alla carriera scolastica e al lavoro?

Dal punto di vista professionale, stiamo lavorando da tempo a creare una struttura solida che ci consenta un vero e proprio “lancio nazionale”.
Vogliamo prendere con estrema serietà la fase di progettazione perché la storia insegna che la discesa è molto più rapida dell’ascesa, e ogni disattenzione può compromettere l’intero progetto.
Matteo: «Dal punto di vista scolastico essendo all’ultimo anno di liceo proseguirò i miei studi all’università e studierò Economia.»
Lorenzo: «Sono al terzo anno dell’Istituto tecnico Industriale. Al termine dei miei studi valuterò il percorso universitario più adatto a me.»

D: Se qualcuno volesse acquistare una vostra t-shirt e seguire il vostro progetto dove potrebbe trovarvi?

Per acquistare una nostra t-shirt e seguire l’evoluzione del brand potete trovarci su:
www.frogtuscany.com
➺ Facebook: Frog Tuscany
➺ Instagram: @frogtuscany
Sul nostro sito è in fase di sperimentazione il Forum Lab, una sezione dedicata che permette a qualsiasi utente di seguire quotidianamente i nostri progetti, avanzare proposte e collaborare con noi per realizzarle.

E’ stato molto interessante intervistare Matteo e Lorenzo e scoprire come due giovani ragazzi riescano a districarsi tra scuola e lavoro e raggiungere con impegno i propri obiettivi.

Un saluto,
al prossimo articolo.
Domenico



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *